Tu sei qui

CdlT Ingegneria Informatica - Informazioni e Obiettivi

L’ingegneria informatica è il settore dell’ingegneria che si occupa della realizzazione di sistemi per la raccolta, distribuzione, ed elaborazione delle informazioni e della conoscenza.

Il corso di laurea in Ingegneria Informatica fornisce approfondite competenze teoriche e pratiche orientate alla soluzione dei problemi ingegneristici che nascono nella realizzazione di questi sistemi, tramite soluzioni efficaci ed efficienti anche basate sull’uso di sofisticate tecniche algoritmiche e di sistemi ad alte prestazioni.

Gli ingegneri informatici hanno contribuito a creare e sviluppare il mondo digitale che conosciamo oggi e, di conseguenza, sono le figure professionali più richieste nel mondo del lavoro. Allo stesso tempo, le competenze dell’ingegnere informatico intersecano tutti gli altri settori dell’ingegneria dell’informazione: automazione, telecomunicazioni, elettronica, elettromagnetismo. Ciò viene incontro a un requisito fondamentale nel mondo del lavoro di oggi, dove i problemi sono sempre più complessi e perciò richiedono competenze multidisciplinari.

Studiando ingegneria informatica si impara com’è fatto un computer, da quello più piccolo all’interno dell’orologio che portiamo al polso, a quello del nostro cellulare, da quello che è nascosto in un’autovettura ma fondamentale per il suo funzionamento, a quello delle centinaia di server che si trovano all’interno di un cloud data center. 

Si impara poi come il computer funziona grazie al suo sistema operativo, e come si programmano in modo sicuro le applicazioni che ci ‘girano’ sopra. Ma si impara anche come si collegano fra loro i computer per formare una rete, come la rete Internet. Si impara a collegarlo con il mondo fisico per controllare robot e sistemi complessi, ma anche come le applicazioni possono utilizzare la rete e il Web, per funzionare in modo coordinato: per esempio, per videochiamare gli amici ed organizzare un party o un meeting a distanza.

Si impara a comprendere e sviluppare gli algoritmi che giocano un ruolo molto importante in molteplici aspetti della nostra vita economica e sociale (finanza, salute, relazioni sociali, ecc.).

Si impara anche a sviluppare soluzioni di intelligenza artificiale per i più svariati contesti applicativi: dalla diagnosi medica, alla guida automatica di autovetture, alla comprensione del linguaggio naturale.

Si impara infine come gestire e utilizzare le grandi moli di informazioni (Big Data) che vengono quotidianamente raccolte, e come è possibile estrarre informazioni utili da questi dati.

Per poter costruire sistemi così complessi, ma allo stesso tempo sicuri, robusti, facili da usare ed efficienti, sono necessarie forti competenze metodologiche e scientifiche di base, che includono, insieme ai fondamenti specifici dell’informatica, le discipline scientifiche tradizionali della matematica e della fisica, studiate di solito nel corso triennale. Lo studio di queste materie è fondamentale per qualunque ingegnere, e fa parte infatti di un percorso sostanzialmente comune a tutte le ingegnerie in Italia.

 Il Corso di laurea prevede due indirizzi:

  • Formativo, orientato a coloro che vogliono proseguire gli studi nella laurea magistrale e, pertanto, costruito in modo da dare maggior rilievo agli aspetti metodologici delle discipline;
  • Professionalizzante, orientato a coloro che intendono immettersi nel mondo del lavoro alla fine del percorso triennale e, pertanto, maggiormente focalizzato su aspetti tecnologici ed applicativi dell'informatica.

Per l'indirizzo formativo sono previsti quattro percorsi di studio: informatica, automazione, telecomunicazioni e generale. L'introduzione di tali percorsi ha il duplice obiettivo di consentire agli studenti una personalizzazione dell'iter formativo per rendere quest'ultimo più vicino alle proprie inclinazioni e di approfondire la preparazione necessaria per il proseguimento degli studi in diversi Corsi di Studio Magistrale ed, in particolare, per tre delle Lauree Magistrali offerte dal DIMES, corrispondenti ai primi tre percorsi di studio: Ingegneria Informatica, Ingegneria dell'Automazione ed Ingegneria delle Telecomunicazioni. Il quarto percorso di studio, quello generale, permette di costruire un piano di studio multi-disciplinare attraverso un'opportuna selezione degli insegnamenti a scelta.

 


 

Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica ha l'obiettivo di formare laureati che abbiano solide competenze su:

  • programmazioni mediante l’uso dei più diffusi linguaggi di programmazione (e.g. java, python, C, C++);
  • strutture dati, algoritmi e complessità;
  • sistemi operativi e linguaggi per il calcolo parallelo e distribuito;
  • basi di dati e sistemi informativi;
  • programmazione web e mobile;
  • ingegneria del software;
  • reti di telecomunicazione e reti di calcolatori;
  • automazione e la robotica.

Inoltre, i laureati avranno solide competenze in aree tipiche dell’ingegneria dell’informazione come, ad esempio,
matematica, logica, ricerca operativa, statistica e calcolo probabilistico, fisica, elettrotecnica ed elettronica.

Università della Calabria - Area di Ingegneria - DIMES (Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica)