Tu sei qui

CdLM Ingegneria Informatica - Percorsi e Manifesto degli Studi

Il percorso formativo del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica si articola in tre curricula: Cybersecurity, Big Data e Bioinformatics, Artificial Intelligence e Machine Learning. La composizione del percorso dei tre curricula differisce per alcuni insegnamenti che affrontano tematiche specifiche di diverse aree dell'ingegneria informatica. Le caratteristiche di ciascun curriculum sono presentate di seguito.

 

Curriculum Cybersecurity

Il percorso “Cybersecurity” intende formare laureati con competenze specifiche (i) nella valutazione della sicurezza dei sistemi informatici al fine di identificare falle, vulnerabilità, minacce e relativi rischi, (ii) nell'utilizzo dei più diffusi meccanismi di sicurezza per prevenire, intercettare e contrastare attacchi e (iii) nella definizione delle politiche, dei processi e dei modelli organizzativi a supporto della cybersecurity, anche in considerazione dei principali standard di riferimento. Tali competenze sono definite tenendo conto delle best practice internazionali più recenti e consolidate. La figura professionale dell'esperto di cybersecurity è considerata di fondamentale importanza negli anni a venire: lo skill shortage in cybersecurity è attualmente valutato in circa 1 milione di posti di lavoro vacanti, destinati a crescere a 2,5 milioni nel 2020, con un giro d'affari complessivo stimato in 170 miliardi di dollari.

Vai al manifesto

Curriculum Big Data e Bioinformatics

Il percorso “big data e bioinformatics” intende formare laureati con competenze specifiche nella progettazione, realizzazione, e gestione di sistemi informatici per la soluzione di problemi rilevanti in bioinformatica, tra cui quelli inerenti genomica, proteomica, sistemi biologici e medicina, mediante l'integrazione di sorgenti informative di interesse biologico, l'impiego di metodologie e strumenti software avanzati per l'analisi di grandi moli di dati. Il laureati avranno conoscenze di tecnologie, strumenti e componenti per la gestione di basi di dati massive (Big Data) e di varia natura (dati strutturati, semistrutturati, non strutturati, sequenziali), sia centralizzate sia distribuite in sorgenti informative eterogenee; capacità di comprendere l'evoluzione delle tecnologie delle basi di dati per permettere la gestione di data warehouse di dimensioni sempre più grandi ed in contesti Linked Open Data, conoscenze di metodologie e tecnologie per la modellazione e risoluzione di problemi di interesse in bioinformatica (es, nei campi della genomica, proteomica, biomedicina, biologia dei sistemi), e per il supporto ad applicazioni innovative ed emergenti nell’ambito della salute (Health-care).

Vai al manifesto

Curriculum Artificial Intelligence e Machine Learning

Il percorso “Artificial Intelligence e Machine Learning” intende formare laureati con competenze specifiche in definizione, sviluppo ed utilizzo di metodologie, tecniche e tecnologie capaci di indurre, da grandi moli di dati, modelli computazionali (tra cui deep neural networks) per il riconoscimento di pattern, l’apprendimento automatico di attività, la predizione di eventi e comportamenti di interesse. Prime fra le discipline scientifiche per attualità e pervasività in domini di applicazione, l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico rappresentano strumenti preferenziali per la riduzione delle distanze uomo-macchina nella risoluzione efficace ed efficiente di problemi computazionali complessi e reali.

Vai al manifesto

 


CONOSCENZE RICHIESTE PER L’ACCESSO

Nota: le conosce richieste per l'accesso sono state modificate in seguito all'approvazione del regolamento del corso studi. E' necessario, pertando, fare riferimento alle indicazioni riportate di seguito, che saranno presenti nel bando di ammissione.

 

Per l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica i candidati devono essere in possesso di requisiti curriculari e di adeguata preparazione personale, così come definiti più avanti. Eventuali integrazioni curriculari devono essere acquisite prima della verifica della preparazione personale, mediante l'iscrizione a singole attività formative.

Requisiti curriculari

  1. Possono essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica coloro che siano in possesso di laurea triennale conseguita presso un’università italiana afferente a una qualsiasi classe o di diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero e ritenuto idoneo secondo la normativa vigente in materia, che soddisfino i requisiti curriculari e superino la prova per la verifica dell’adeguata preparazione personale, secondo quanto specificato ai punti successivi del presente articolo. I requisiti curriculari devono essere posseduti prima della verifica del possesso dell’adeguata preparazione personale.
     
  2. I requisiti di ammissione curriculari si intendono soddisfatti dalle seguenti tipologie di candidati:
    • a) laureati nella classe 'Ingegneria dell’informazione' (classe L-8 - DM 270/2004, o 09 - DM509/1999) che abbiano conseguito almeno 45 crediti nell’ambito ING-INF/05;
    • b) laureati in una qualsiasi classe e università italiana di un corso di laurea o di diploma di durata almeno triennale che abbiano acquisito almeno:
      • 6 CFU complessivamente nei SSD: CHIM/07, CHIM/03, FIS/01 e FIS/03;
      • 21 CFU complessivamente nei SSD: MAT/02, /03, /05, /06, /07, /08, /09; SECS-S/01 e /02;
      • 66 CFU complessivamente nei SSD: ING-INF/01, ING-INF/03, ING-INF/04, ING-INF/05 e INF/01 di cui almeno 45 in complessivamente in ING-INF/05 e INF/01;
    • c) i candidati in possesso di titolo di studio straniero per i quali il Consiglio Unificato, ai soli fini dell’ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica, abbia preventivamente dichiarato affine tale titolo a quello della Laurea in Ingegneria Informatica conseguita presso l’Università della Calabria.
       
  3. La verifica dell’adeguata preparazione personale dei candidati in possesso dei requisiti curriculari è effettuata sulla base della documentazione da essi presentata. La verifica dell’adeguata preparazione personale è effettuata in ogni caso e comprende la verifica del possesso di un livello di conoscenza della lingua inglese non inferiore al B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER).

MODALITA’ DI AMMISSIONE

Il consiglio di corso di studio nomina una commissione per la valutazione delle domande pervenute che avrà i seguenti compiti:

  1. verificare preliminarmente il possesso dei requisiti curriculari;
  2. esaminare i curricula dei candidati;
  3. verificare, sulla base della documentazione presentata, l'adeguatezza della preparazione personale di ciascun candidato, comprendendo in ciò il possesso di un livello di conoscenza della lingua inglese non inferiore al B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER).

Al termine di tale analisi, qualora la documentazione presentata non venga giudicata sufficiente a comprovare un’adeguata preparazione personale, la commissione potrà richiedere una prova integrativa da svolgere in forma orale. In tal caso la suddetta commissione fornirà ai candidati interessati sia il programma su cui verterà il colloquio, sia la data in cui la prova dovrà essere sostenuta.
Al termine del colloquio la commissione formulerà un giudizio di idoneità o non idoneità all'ammissione al corso di laurea magistrale prescelto dal candidato.

Sono esonerati dalla prova integrativa i candidati che abbiano conseguito:

  • a) una laurea nella classe L-8 con una votazione maggiore o uguale a 92 e che abbiano conseguito almeno 51 CFU complessivamente in ING-INF/05 e INF/01, oppure
  • b) una laurea di primo livello con una votazione maggiore o uguale a 92 e che abbiano almeno 51 CFU in ING-INF/05 e INF/01 e non meno di 6 CFU in almeno due dei seguenti SSD: ING-INF/01, ING-INF/03 e ING-INF/04, e che abbiano prodotto nella documentazione un titolo da cui si evinca il possesso di un livello di conoscenza della lingua inglese non inferiore al B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER).

Per i candidati non esonerati dalla prova integrativa, tale prova verterà in particolare su argomenti inerenti le tematiche relative all’Ingegneria Informatica, con particolare attenzione a quelle relative ai SSD ING-INF/05, ING-INF/01, ING-INF/03 e ING-INF/04. In mancanza di idonea documentazione prodotta dal candidato, la prova integrativa mirerà anche a verificare un livello di conoscenza della lingua inglese non inferiore al B1 del QCER.

Per gli studenti stranieri, la verifica della preparazione personale consiste in una prova, anche telematica, tesa ad accertare la conoscenza della lingua italiana. Sono esonerati dalla prova i candidati che, nei limiti della riserva dei posti del 10 per cento, abbiano già conseguito una certificazione internazionale di conoscenza della lingua italiana.

Sono altresì esonerati dalla verifica anche i candidati che abbiano già superato la prova per l'ammissione allo stesso CdLM in sessioni precedenti.


Manifesto degli Studi a.a. 2021-2022

Manifesto degli Studi a.a. 2020-2021

Catalogo corsi di ateneo e relative schede

Propedeuticità a.a. 2020-2021: non previste 

 

Informazioni SUA-CdS: 

Le informazioni complete sul CdS riferite all'anno accademico 2020/2021 sono consultabili a questo link.

 


Brochure

Regolamento Didattico

Ordinamento

RAD Istituzione Corso

 

Università della Calabria - Area di Ingegneria - DIMES (Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica)