CdLM Ingegneria Informatica - Obiettivi Formativi

Il Corso di Studio Magistrale in Ingegneria Informatica ha come scopo quello di approfondire la formazione dei laureati in Ingegneria Informatica ed estendere le loro capacità progettuali e abilità di promuovere e gestire l'innovazione tecnologica attraverso l'approfondimento delle basi teoriche e scientifico-matematiche, l'ampliamento delle competenze nelle discipline affini dell'Ingegneria dell'Informazione (automatica, calcolo numerico, ricerca operativa e telecomunicazioni) e la specializzazione nel settore dei sistemi di elaborazione delle informazioni, con particolare riguardo per le tecnologie più evolute e i metodi, strumenti e ambienti più avanzate per la progettazione di sistemi di elaborazione e sistemi informativi ad elevate prestazioni e a funzionalità complessa.

Il laureato del Corso di Studio Magistrale in Ingegneria Informatica ha un profilo culturale e professionale focalizzato su conoscenze riguardanti lo stato dell'arte delle metodologie e delle tecnologie informatiche, che permettano di sviluppare progetti di elevata complessità e innovativi (in particolare sistemi di software con numerose funzionalità e interazioni, basi di dati di grandi estensioni, sistemi basati sulla conoscenza, interfacce intelligenti e adattative, griglie di sistemi di elaborazione e applicazioni INTERNET).

I laureati del Corso di Studio Magistrale in Ingegneria Informatica devono:

  • conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare e per ricavare i modelli formali per la loro descrizione, per simularne il comportamento e esplorare possibili soluzioni allo scopo di raggiungere le funzionalità e le prestazioni desiderate;
  • conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici dell'ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente a quelli dell'ingegneria Informatica, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere, anche in modo innovativo, problemi complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare;
  • conoscenze approfondite di Informatica Teorica, Ingegneria del Software, Basi di Dati e Conoscenza, Sistemi di Elaborazione ad alte prestazioni e distribuiti, Intelligenza Artificiale e padronanza specialistica delle relative tecnologie e metodologie di progettazione, sviluppo e manutenzione;
  • conoscenze teoriche e tecnologiche di altre discipline dell'Ingegneria dell'Informazione, quali l'elettronica, le telecomunicazioni e l'automatica, per formulare soluzioni operative o di progetto più efficaci in termini tecnici od economici, e per identificare le tecnologie più idonee per lo sviluppo del progetto di sistemi di elaborazione e sistemi informativi ad elevata complessità;
  • essere capaci di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi;
  • essere capaci di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità;
  • essere dotati di conoscenze di contesto e di capacità trasversali;
  • avere conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale (cultura d'impresa) e dell'etica professionale;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, in lingua inglese, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

Il percorso formativo prevede:

  • lo studio approfondito di tematiche teoriche e metodologiche dell'Ingegneria Informatica con analisi critica della loro rilevanza e applicabilità nello sviluppo di nuove tecnologie e nel progetto di sistemi informativi e informatici di elevate prestazioni e a funzionalità complessa
  • lo sviluppo di competenze approfondite nel settore della matematica applicata, con particolare riferimento alla loro applicazione nella risoluzione di problemi ingegneristici
  • l'approfondimento di aspetti teorici e tecnologici del settore delle telecomunicazioni con particolare riferimento al loro utilizzo nella progettazione di sistemi informatici e telematici innovativi
  • lo studio e sperimentazione di tecnologie, strumenti, ambienti e metodologie per la progettazione, realizzazione e manutenzione di sistemi informatici centralizzati e distribuiti (dai server di elevata capacità alle griglie computazionali e al cloud computing) di elevate prestazioni e affidabilità
  • lo studio di piattaforme, ambienti di sviluppo e metodologie Ingegneria del Software per la realizzazione di sistemi di software di elevata complessità, in particolare sistemi in tempo reale e ad agenti e applicazioni Internet, sia di servizi che di "cose" (sostanzialmente sensoristica)
  • lo studio e sperimentazione di tecniche e ambienti di Ingegneria dei Dati e di Conoscenze per la progettazione e gestione di basi di dati e sorgenti informative di grandi dimensioni e di natura eterogenea e per la gestione, scoperta e condivisione di conoscenza
  • la sperimentazione di metodologie di progettazione di Sistemi Informativi attraverso casi di studio di elevato interesse per la professione di Ingegnere Informatico.

Il lavoro di tesi, che completa il percorso formativo, rappresenta un'occasione fondamentale per una sintesi individuale dei contenuti del corso, adatta a stimolare la capacità di approfondimento, l'interpretazione critica dei risultati e l'autonomia di impostazione e di scelta.

Università della Calabria - Area di Ingegneria - DIMES (Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica)